• Google Art Project
  • Facebook
  • YouTube
  • Flickr
  • Trip advisor
  • Twitter
  • Followgram
  • Pinterest

Casa di Frossasco

Ispirata ad un edificio ancora oggi conservato a Frossasco nel Pinerolese, esprime la vocazione commerciale e artigianale nell’ampio porticato al piano terreno, mentre le luminose bifore del primo piano ne sottolineano la funzione residenziale. I colori, sia dei materiali costruttivi che dei rivestimenti, caratterizzano l’edificio; in particolare, sui timpani delle bifore sono dipinti a sinistra il Padre Eterno con manto foderato di ermellino e a destra un disco bianco col nome di Gesù. Al piano terreno la porta di sinistra conduce all’interno dell’abitazione, mentre l’altra è sempre stata l’apertura della bottega. Nel 1884 questo spazio era adibito a magazzino della bottega della ceramica, situata nell’adiacente Prima Casa di Bussoleno; dal 1894 la bottega passò al fabbro, che abitò i locali al primo piano. Sul finire degli anni Trenta è qui documentato un negozio per la vendita di vasi e statuine in terracotta, a cui nel 1945 si affiancò la bottega del restauro dei mobili antichi. Fino ai primi anni del 2000 il pian terreno era ancora occupato dalla bottega dei legno; il primo piano è ancora utilizzato oggi quale abitazione privata.