• Google Art Project
  • Facebook
  • YouTube
  • Flickr
  • Trip advisor
  • Twitter
  • Followgram
  • Pinterest

Itinerari insoliti

01/03/2011 - 21/06/2011

Visite guidate tematiche

Ultimo incontro al Borgo Medievale per il ciclo destinato all’approfondimento di aspetti della vita sociale, culturale ed economica del medioevo, con visita guidata a Rocca e  Borgo e momenti di confronto guidati da esperti del settore.

MARAVIGLIE E GRAN DIVERSITADI.
Il viaggio nel medioevo.
Martedì 21 giugno ore 17,15
Nell’era dell’accorciamento spazio- temporale siamo abituati a percorrere lunghissime distanze in tempi brevi. Ma nel medioevo accadeva lo stesso?  Chi e perchè viaggiava? Quali erano gli itinerari preferiti, i tempi di percorrenza e le differenze tra le classi sociali? A queste e altre domande risponderanno due esperte del CRISM (Centro di Ricerca sulle Istituzioni e le Società Medievali), Barbara Garofani  e Selena Viel, che accompagneranno i visitatori alla scoperta di questo affascinante tema.   Il luogo comune del medioevo come un lungo periodo d’immobilità è da sfatare: soprattutto tra l’XI-XII secolo il numero di viaggi per terra e per mare aumentò enormemente. Gli scopi erano i più disparati: lavoro e malaffare, studio, commercio, fede e ricerca, ma comunque sempre forieri di conseguenze economiche, sociali, antropologiche i cui risultati sono riflessi anche nelle manifestazioni artistiche e letterarie. Oltre al più conosciuto, Marco Polo, tanti sono stati tanti i “viaggiatori” che tra il medioevo e la prima età moderna si sono addentrati in Estremo Oriente, nelle sperdute e fredde terre del Nord, nei deserti dell’Asia e dell’Africa cercando e scoprendo nuovi itinerari. Tanto per citarne un paio: Bjarni Herijolfsson, il vichingo del X secolo che avvistò le coste americane, Ibn Battuta, il berbero che alla fine dal Trecento esplorò l’Africa nera, la Cina e l’India.
Il percorso tematico inizierà dalla Rocca, dove alcune stanze forniranno spunti interessanti. Il camerone degli armati porterà a parlare del ruolo dei mercenari e dello spostamento degli eserciti, le cucine saranno stimolo per riflettere sui percorsi dei prodotti alimentari e delle merci, la sala del banchetto sarà l’ambiente adatto per chiacchierare sull’itineranza di corti e artisti. Nel Borgo, l’Albergo dei Pellegrini  introdurrà l’argomento dell’accoglienza nelle prime strutture “alberghiere”, soffermandosi sul Piemonte medievale. Il nostro territorio rappresentava un’area di passaggio obbligata per i pellegrini del tempo, con importanti riflessi sulla diffusione delle domus hospitales.

Durata dell’incontro: un’ora circa.

INFO:
Percorsi destinati a un pubblico adulto; max 25 persone.
Quota d’ iscrizione:
5 euro. Gratuito per i possessori della Tessera Musei. Prenotazione consigliata ai numeri telefonici dei Servizi Educativi: 011/443.17.10 /12  (lunedì- venerdì dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00)
borgodidattica@fondazionetorinomusei.it
www.borgomedievaletorino.it