• Google Art Project
  • Facebook
  • YouTube
  • Flickr
  • Trip advisor
  • Twitter
  • Followgram
  • Pinterest

Chieri

Casa dei Villa

Chieri, che nel tardo medioevo conobbe un grande sviluppo economico ed edilizio, conserva molte tracce gotiche del suo passato. In via Pace 6 vi è la "Casa dei Villa", un importante casato di mercanti, il cui stemma familiare è presente nei modiglioni lignei quattrocenteschi.
E' tuttavia probabile che l'edificio appartenesse in precedenza ai Solaro, altra eminente famiglia chierese. In età moderna divenne parte del ghetto ebraico, da cui la denominazione di "casa del Rabbino". Alfredo D'Andrade la riprodusse in parte al Borgo Medievale di Torino, nel cortile della "Casa d'Avigliana". L'edificio di Chieri è stato parzialmente ristrutturato ed è di proprietà privata.
La copia del soffitto a cassettoni che abbelliva un salone al pianterreno compare nel sottoportico della "Casa d'Alba". Inoltre, la statua in terracotta raffigurante la Madonna con Bambino, presente sul portale della Chiesa del Borgo, è l'esatto calco di quella originale del Duomo di Chieri.